Credito d‘imposta per interventi di bonifica dall’amianto

Il 17 ottobre 2016 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto attuativo del bonus amianto, l’incentivo destinato alle imprese che effettuano interventi di bonifica dall’amianto.

Beneficiari

Il bonus è destinato alle imprese, indipendentemente dalla natura giuridica e dalle dimensioni aziendali, che effettuano interventi di bonifica dall’amianto su beni e strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato.

Ambito d’intervento

Sono agevolabili gli interventi di rimozione e smaltimento dell’amianto presente in coperture e manufatti di beni e strutture produttive ubicati nel territorio nazionale.

Gli eventuali costi relativi alla posa in opera del materiale sostitutivo non sono finanziabili, né sono agevolabili gli interventi aventi come oggetto l’incapsulamento o il confinamento.

Spese ammissibili

Rimozione e smaltimento di:

  • lastre di amianto piane o ondulate, coperture in eternit
  • tubi, canalizzazioni e contenitori per il trasporto e lo stoccaggio di fluidi, ad uso civile e industriale in amianto
  • sistemi di coibentazione industriale in amianto

Sono ammesse, inoltre, le spese per consulenze professionali e perizie tecniche nei limiti del 10% delle spese complessive.

Agevolazione

Il credito d’imposta è riconosciuto nella misura del 50% delle spese già effettuate e sostenute dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2016. Le spese per consulenze professionali e perizie tecniche sono ammesse nel limite del 10% delle spese sostenute e comunque non oltre l’ammontare di euro 10.000,00 per ciascun progetto di bonifica.

Termini di presentazione delle domande

La richiesta di credito d’imposta potrà essere presentata a partire dalle ore 10 del 16 novembre 2016  sino al 31 marzo 2017, salvo previo esaurimento delle risorse.

Contattaci per maggiori informazioni

4 + 0 = ?